Risorse e video tutorial

Questo video tutorial, introdotto dal Sottosegretario all’Istruzione Salvatore Giuliano, che ha accettato di svolgere il ruolo di EDU Coordinator per favorire la partecipazione delle scuole a Europe Code Week, illustra passo-passo:

Vi segnalo inoltre:

CodeWeek-2018-volantino

Come partecipare a CodeWeek 2018

codeweek-2018Le novità dell’edizione 2018 di Europe Code Week sono tante ed è opportuno spiegarle in dettaglio. Lo farò con un webinar martedì 25 settembre alle 17:30.

Il webinar vale anche come quarto appuntamento del nanoMOOC per insegnanti, sempre disponibile gratuitamente al seguente indirizzo:

CodeWeek in Your Classroom, Now: il coding da zero a CodeWeek e oltre

Invito ai dirigenti scolastici

[scarica la lettera in pdf]

Spettabile Dirigente,

desidero portare alla sua attenzione la sesta edizione di Europe Code Week (http://codeweek.eu/), che si svolgerà dal 6 al 21 ottobre p.v., affinché valuti la possibilità di coinvolgere gli insegnanti del suo Istituto e, per loro tramite, gli alunni.

Molti degli oggetti che ci circondano contengono microprocessori che aspettano solo di essere programmati. Saper programmare offre l’opportunità di realizzare le proprie idee scrivendo nuove linee di codice per le decine di miliardi di oggetti smart che abbiamo attorno. Ma la programmazione ha anche un valore formativo intrinseco, perché l’esercizio di descrivere un procedimento costruttivo in modo talmente rigoroso da poterne affidare l’esecuzione ad un esecutore automatico induce una comprensione profonda del procedimento stesso e degli aspetti computazionali del problema che esso risolve. Oggi esistono strumenti e metodi che permettono un approccio intuitivo, ludico e didattico alla programmazione a partire dall’età prescolare. Il termine coding è entrato nell’uso comune proprio per indicare l’applicazione spontanea di questi strumenti.

Europe Code Week è una campagna di sensibilizzazione e alfabetizzazione lanciata nel 2013 per favorire la diffusione del pensiero computazionale attraverso il coding. Dal 2015 ho il privilegio di coordinare l’iniziativa a livello europeo e posso dire, senza retorica, che la partecipazione spontanea di migliaia di insegnanti italiani è stata determinante per il suo successo e la sua crescita. La scorsa edizione ha visto la partecipazione di più di un milione e duecentomila persone in oltre 50 paesi del mondo, ma il contributo delle scuole italiane ha pesato per oltre il 50% del totale.

Se la sua scuola ha già partecipato alle precedenti edizioni di Europe Code Week sa esattamente di cosa parlo e non mi resta che esprimerle la mia profonda riconoscenza per ciò che sta facendo. Se invece la sua scuola non ha ancora avuto l’opportunità di sperimentare il coding, questa è l’occasione giusta per farlo, in un contesto di festa, di apertura e di collaborazione internazionale.

A gennaio 2018 il pensiero computazionale è stato riconosciuto come competenza trasversale di base nelle Indicazioni nazionali per il primo ciclo e il Digital Education Action Plan della Commissione Europea ha posto come obiettivo al 2020 l’introduzione del coding in ogni scuola europea, individuando proprio in Europe Code Week l’azione chiave per raggiungere questo obiettivo.

In questo contesto l’Università di Urbino ha attivato un nano-MOOC per insegnanti, un brevissimo corso di formazione online, aperto, gratuito e accreditato, che li guiderà passo-passo a partecipare a Europe Code Week con le proprie classi, offrendo loro la consapevolezza necessaria a decidere se e quando utilizzare il coding nella pratica didattica, consolidando l’impatto dell’iniziativa. Il corso inizierà il 10 settembre, ma resterà disponibile on-demand per agevolarne la fruizione asincrona (https://mooc.uniurb.it/codeweekmooc/).

Ulteriori informazioni sono disponibili online, all’indirizzo http://codeweek.it/, e sulla pagina Facebook di CodeWeek Italia, https://www.facebook.com/CodeWeekIT.

Ringraziandola per l’attenzione la saluto cordialmente

Urbino, 6 settembre 2018

Alessandro Bogliolo

    Coordinatore Europe Code Week

CodeWeekScuole18

Google Grants per eventi CodeWeek 2018

C’è tempo fino al 13 luglio per partecipare alla selezione dei Google Grant per l’edizione 2018 di Europe Code Week!

Ecco il post di Kristine Lazdina, Program Manager, engEDU, CS First

Più del 65% degli attuali studenti faranno lavori che non esistono oggi.  Nell’ambito del nostro impegno ad aiutare 1 milione di cittadini europei a trovare lavoro o migliorare la propria posizione entro il 2020, vogliamo preparare gli studenti di oggi al futuro mostrando loro dove potrà portarli l’informatica. Siamo felici di essere coinvolti anche quest’anno in Europe Code Week per offrire supporto a chi si adopera per motivare gli studenti ad utilizzare consapevolmente la tecnologia e a sviluppare le loro capacità di pensiero computazionale, con particolare attenzione alle ragazze e ai gruppi ancora sotto-rappresentati in quest’ambito.

Come partner di Europe Code Week, offriamo premi fino a 8.000 Euro alle organizzazioni che intendono offrire esperienze pratiche a ragazzi e ragazze dai 5 ai 18 anni, permettendo loro di provare l’emozione di creare con la tecnologia.

Pe partecipare: Compilare questo modulo entro il 13 luglio 2018.

image

Questo programma è aperto solo alle organizzazioni senza scopo di lucro e alle scuole. Se sei alla ricerca di alcuni strumenti didattici o di ispirazione, disponiamo di ottime risorse, come CS First, disponibili su www.google.com/edu.

Le domande saranno valutate su base continuativa e dovranno essere ricevute entro il 13 luglio 2018.

Si prega di notare che a causa dei tempi di elaborazione, le sovvenzioni potrebbero arrivare dopo Europe Code Week, quindi è necessario essere in grado di coprire i costi operativi in anticipo.

Criteri da considerare:

  • Deve essere un’organizzazione senza fini di lucro registrata o una scuola
  • L’evento deve aver luogo o iniziare durante Europe Code Week, dal 6 al 21 ottobre 2018.
  • L’iniziativa deve essere rivolta a studenti che sono nuovi all’informatica e includere almeno 2 ore di attività pratica.
  • I finanziamenti non possono essere utilizzati esclusivamente per l’acquisto di hardware (tablet, smartphone, robotica, ecc.).
  • I destinatari accettano di condividere le informazioni sulla partecipazione all’evento.
Immagine

 

Sarà data preferenza ad iniziative che:

  • Prevedono esperienze di apprendimento approfondite e continue.
  • Prevedono collaborazioni con scuole, biblioteche o organizzazioni locali.
  • Sono rivolte a ragazze, minoranze sottorappresentate, studenti svantaggiati dal punto di vista socio-economico e studenti con bisogni speciali.
  • Raggiungono più di 500 studenti.
Immagine

 

Per eventuali domande, contattare europe-code-week@google.com.

Non vediamo l’ora di conoscere i tuoi progetti!

Kristine Lazdina

 

Certificati di eccellenza CW4all 2017

La Commissione Europea ha appena consegnato 785 certificati di eccellenza alle scuole che hanno partecipato ad Europe Code Week 2017 coinvolgendo più del 50% dei propri alunni.

CW4a-2017

I certificati sono firmati da Mariya Gabriel, Commissaria Europea per Digital Economy and Society. E’ proprio lei che ha posto il nuovo ambizioso obiettivo di Europe Code Week: coinvolgere almeno il 50% di tutte le scuole europee entro il 2020.

I certificati sono stati riconosciuti alle scuole che hanno aderito alla CodeWeek4all chellenge e hanno correttamente inserito nei report degli eventi (entro dicembre 2017) il codice univoco rilasciato all’atto dell’adesione. I certificati sono stati spediti via e-mail, in pdf, dall’indirizzo info@codeweek.eu all’indirizzo specificato all’atto dell’adesione.

Complimenti!!!!

Chi non avesse ricevuto il certificato di eccellenza e ritenesse di averne diritto, può chiedere di effettuare ulteriori controlli compilando questo modulo. Poichè il conteggio dei partecipanti avviene in automatico sulla base dei report consegnati, la compilazione del modulo è l’unico modo per richiedere ulteriori verifiche.

 

Report e attestati 2017

Il successo di Europe Code Week 2017 sta tutto negli eventi che avete organizzato: ad oggi più di 22.000 in tutto il mondo, più di 14.000 dei quali in Italia!

Ora è venuto il momento di dirci come è andata e in quanti hanno partecipato. Ad ogni evento è associato un report da compilare indicando il numero e l’età media dei partecipanti e la percentuale di donne o bambine.

Ci sono 3 ottime ragioni per compilare il report:

  1. Perchè è la principale fonte di informazione per quantificare l’impatto di Europe Code Week
  2. Perchè vi consente di ottenere e stampare l’attestato di merito
  3. Perché se l’evento è stato organizzato in una scuola che partecipa alla CodeWeek4all challenge, attraverso il report contribuite al raggiungimento del traguardo di eccellenza della scuola

Report e attestato

Il report è compilabile solo dopo che gli eventi sono stati approvati e si sono svolti e avete tempo fino a fine anno, ma vi consiglio di compilarlo subito dopo ogni evento. Ecco la procedura da seguire:

  1. Fate login sul sito di CodeWeek con le stesse credenziali social utilizzate per inserire l’eventoreport0
  2. Accedete alla lista degli eventi cliccando su “Report your events” o seguendo questo linkreport1
  3. Se avete eventi già approvati e svolti, li trovate alla sezione “Events pending for report by …”. tobereported
  4. Il nome dell’evento è un link che conduce alla scheda web. Per ogni evento in elenco cliccate sul pulsante grigio REPORT EVENT per accedere al corrispondente modulo da compilare
  5. Il modulo associato ad ogni evento contiene 5 campireport3I campi principali e obbligatori sono: numero di partecipantietà media dei partecipanti, percentuale di donne e bambine (numero da 0 a 100). Il campo “Codeweek for all participation code“, evidenziato in celeste, non è obbligatorio, ma compilato solo se l’evento è organizzato presso una scuola che partecipa alla CodeWeek4all challenge, per fare in modo che il numero di partecipanti venga sommato a quelli degli altri eventi organizzati presso la scuola. Il codice da inserire, simile a quello mostrato nell’esempio, è quello che la scuola ha ottenuto compilando il modulo di adesione alla challenge (solo inserendo il codice nel report si consente di ricondurre l’evento alla sfida). Infine, il campo “Name for certificate” è precompilato con il nome dell’organizzatore. Questo può essere modificato in caso di errori o di diverse esigenze inserendo il nome esattamente come volete che appaia sull’attestato di merito. Tenete conto che per ogni evento verrà generato un solo attestato, che può riportare il nome della persona che ha organizzato l’evento, il nome dell’ente o della classe, o anche il nome di due o più persone, purchè non troppo lungo. Dopo aver compilato tutti i campi premere SUBMIT EVENT REPORT sapendo che il report può essere compilato una sola volta.
  6. Dopo aver inviato il report si apre la pagina dell’evento, che nella parte alta riporta il link da cui scaricare il proprio attestato di merito report4 cliccando su “View your certificate here
  7. L’attestato è un file pdf, che può essere visualizzato, salvato sul proprio computer e stampato certificate-sample-2017Tornando alla lista degli eventi del punto 2, ora l’evento si troverà nella sezione “Reported events by…” report6 con un pulsante grigio che porta direttamente al file dell’attestato.

Attenzione: ad ogni evento corrisponde un solo attestato di merito che viene generato automaticamente all’atto della compilazione del report e che non avrete modo di modificare dopo aver inviato il report.

Errori materiali

Il sistema non permette di modificare né gli eventi approvati, né i report inviati. Per correggere eventuali errori materiali potete usare questo modulo, indicando il codice dell’evento e il vostro indirizzo e-mail e chiedendo di

  1. cancellare l’evento (se è un duplicato o se non siete riusciti a svolgerlo)
  2. riaprire il report (se contiene errori materiali inaccettabili nei dati o nell’attestato)

In entrambi i casi dovete motivare la richiesta e l’operazione verrà effettuata solo se la motivazione sarà ritenuta valida. Le operazioni non sono automatiche, quindi non hanno effetto immediato. Controllate la lista degli eventi dopo non meno di due giorni per verificarne l’effetto. Non scrivete e-mail per segnalare problemi con report e attestati, perché questo modulo è l’unico strumento utile a ricevere le vostre segnalazioni. Concedeteci almeno una settimana per esaminare la vostra richiesta e poi tornate a vedere sulla pagina dei report se il report è stato riaperto.

CodyGames in diretta streaming

Domani, giovedì 19 ottobre, alle 11:30, appuntamento in diretta con le scuole di ogni ordine e grado.

CodyGame è un gioco didattico online a squadre, basato sul gioco che gli insegnanti della summer school hanno ideato a Urbino in agosto: competence codygame. Tutta l’Italia sarà divisa in cui grandi suqadre che si fronteggeranno a colpi di coding. Durante la diretta spiegherò le regole del gioco, gestirò il tabellone, organizzerò le squadre e lancero’ le sfide.

ccg16

Per partecipare con la vostra classe dovete avere:

  1. la possibilità di seguire tutti insieme la diretta (il video è qui sotto)
  2. uno o più dispositivi mobili con lettore QRcode e connessione dati per rispondere (non servirà Telegram)
    • Se deciderete di usare un solo smartphone per tutta la classe, l’intera classe farà parte di una delle due squadre.
    • Se avrete a disposizione due smartphone potrete dividere la classe in due gruppi che potranno aderire a due squadre diverse per rendere più avvincente la sfida
    • Se giocherete con più di 2 smartphone ogni smartphone rappresenterà un gruppo che potrà aderire all’una o all’altra squadra

La partecipazione a CodyGames con la vostra classe è un evento CodeWeek! Inseritelo sulla mappa!

Ecco il link alla diretta o alla registrazione. Solo durante la diretta si potrà partecipare attivamente al gioco.